I capolavori di Paperino

Titolo italiano: I capolavori di Paperino
Titolo originale: Donald’s Greatest Hits

Codice: VS 4690
Durata: 60 minuti
Edizione: Aprile 1998
Distribuzione: Buena Vista Home Entertainment
Tipologia: Vendita
Box: Giallo piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Entertainment
Intro: Disney Video
Promo iniziali: Prossimamente in videocassetta: I Classici – Le avventure di Peter Pan (edizione restaurata). Disponibile in videocassetta: I Classici – Cenerentola (edizione restaurata).
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La videocassetta contiene una compilation di cinque corti classici dalla serie di Paperino, uno da quella di Topolino e un episodio dal Classico Saludos amigos. Tutti i cartoon sono privi dei loro crediti ed inseriti all’interno di un programma realizzato riciclando animazioni provenienti da altri prodotti Disney, introdotto da una videosigla in italiano.

Segni particolari: Come abbiamo anticipato nella scheda del volume intitolato a Qui, Quo e Qua, la questione dei codici dei primi tre numeri di questa collana si esaurisce con l’uscita de I capolavori di Paperino. Ricapitoliamo brevemente: il codice della vhs dedicata a Donald è VS 4690, mentre il precedente era VS 4707: questo sta probabilmente a significare che il volume del Papero doveva probabilmente uscire prima di quello dedicato ai Nipotini (e anche prima di quello dedicato a Topolino, pare), con un ordine un po’ più logico. Lo dimostrano anche i crediti finali del doppiaggio italiano, inseriti su una schermata nera proprio come il primo volume, mentre per tutti gli altri saranno inclusi nei titoli di coda originali. Il motivo per il quale l’uscita sia stata posticipata non ci è dato saperlo, fatto sta che dando un’occhiata alla lista dei corti, ci è più chiaro perché il corto I nipoti di Paperino non fosse presente nel nastro dedicato ai Paperetti, dato che è incluso qui.
Dopo il materiale introduttivo (ben due promo di riedizioni di Classici) si apre la videosigla del programma in italiano, così come i titoli di testa.
Topolino, che anche stavolta fa le veci del presentatore tra un episodio e l’altro, pronuncia (con la voce di Alessandro Quarta) alcune inesattezze sul conto del suo amico: secondo lui la prima apparizione di Paperino è in Spettacolo di beneficenza del 1934, il suo primo lungometraggio da protagonista è Nella vecchia fattoria (!), che è invece un semplice corto classico, e il suo primo episodio a fianco di Paperina è Don Paperino, dove appare Donna Duck, in realtà una sorta di prototipo di Daisy (ma sull’eventuale diversità dei due personaggi è aperto un grosso dibattito).

Sul retro della fascetta viene segnalato per la prima volta in videocassetta il corto Paperino e le invenzioni moderne: tale episodio verrà curiosamente riproposto all’interno del volume 3 della collana Le fiabe Disney come una sorta di “bonus”, dopo l’accoppiata Paperino nel mondo della matemagicaIl mio amico Beniamino. Inoltre, sempre sul retro, sono riportate alcune immagini di cartoon di Paperino che non sono contenuti all’interno del nastro, come Paperino e la gomma bucata e Lago Titicaca, segmento del Classico Saludos amigos (troviamo invece il simpatico segmento Aquarela do Brasil con Josè Carioca). A nostro avviso, oltre a Don Paperino, primo corto ufficiale della serie del Papero (sebbene ai tempi inglobato nella serie di Topolino), sarebbe stato opportuno inserire nell’elenco dei corti anche Gallinella saggia, prima vera apparizione di Donald Duck; potevano tranquillamente fargli spazio Nella vecchia fattoria o al limite la riedizione a colori de Lo spettacolo di beneficienza.

Sorprende in questo nastro, a differenza degli altri, il mancato “ensemble” dei personaggi Disney nelle scene di raccordo. A farla da padrona sono prevalentemente Topolino e Paperino, senza tracce di Pippo, Pico o le donzelle di casa Disney che ci avevano accompagnato nelle due precedenti vhs.
Circa il doppiaggio è inutile specificare che Paperino parla con l’azzeccata voce di Luca Eliani, eccezion fatta per l’ultimo frammento della compilation che mantiene il doppiaggio originale cinematografico nel quale il Papero parlava – in italiano – nientemeno che con la voce di Clarence “Ducky” Nash! Come sempre, a fine nastro, sono riportati i crediti di doppiaggio per l’edizione italiana realizzata dalla Royfilm s.r.l..

Dopo I capolavori di Topolino, anche questo volume sarà rieditato nel 2002 con una cover diversa e distribuito in allegato al settimanale Topolino.

Corti presenti e loro edizione italiana:

◊ Personaggi nelle scene di raccordo:
Topolino: Alessandro Quarta
Paperino: Luca Eliani

• SPETTACOLO DI BENEFICENZA (Orphans’ Benefit; 1941) – Topolino
Topolino: Gaetano Varcasia
Paperino: Luca Eliani

PAPERINO E LE INVENZIONI MODERNE (Modern Inventions; 1937) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Robot maggiordomo: Leslie La Penna
Robot culla:
Robot barbiere:

I NIPOTI DI PAPERINO (Donald’s Nephews; 1938) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Qui, Quo, Qua: Laura Lenghi

CIP E CIOP (Chip an’ Dale; 1947) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Cip: Antonella Rinaldi
Ciop: Teo Bellia

NELLA VECCHIA FATTORIA (Old MacDonald Duck; 1941) – Paperino
Paperino: Luca Eliani

DON PAPERINO (Don Donald; 1937) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Paperina: Laura Lenghi

AQUARELA DO BRASIL (Aquarela do Brasil; 1942) – da Saludos amigos
Frammento presentato col doppiaggio cinematografico italiano originale

Precedente Popeye, Braccio di Ferro (riedizione) Successivo I capolavori di Paperino (riedizione editoriale)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.