VideoParade vol. 20

Titolo italiano: VideoParade vol. 20
Titolo originale:

Codice: VK 6020
Durata: 22 minuti
Edizione: Settembre 1994
Distribuzione: Buena Vista Home Entertainment
Tipologia: Editoriale
Box: Trasparente piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Entertainment
Intro: Apprendista Stregone
Promo iniziali: Assenti.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La vhs contiene una compilation di tre corti classici realizzati negli anni ’40 e comprensivi dei loro crediti originali, provenienti uno a testa dalle serie di Topolino, Paperino e Pluto.

Segni particolari: Ahinoi, siamo arrivati alla fine della gloriosa collana delle Disney VideoParade, che si ferma nel mese di settembre 1994, con due anni di vita e ben venti volumi al suo attivo. Come potete immaginare, essendo l’ultimo numero non è presente alcun filmato promozionale all’inizio della videocassetta e dopo i messaggi antipirateria e la intro stile “Apprendista stregone” si palesa sullo schermo per l’ultima volta il cartello con l’indicazione del volume. Spariscono anche le consuete anticipazioni stampate nella parte interna della fascetta, che torna ad essere una semplice pagina bianca. Ma come vedremo a breve, quest’ultimo volume ci regalerà un’ultima sorpresa.

Siamo sicuri che, giunti alla fine della collana, tutti i lettori che non hanno conservato i foglietti informativi contenuti in ogni singolo volume si sono mangiati le mani. Il distributore, per ringraziare tutti gli affezionati, mette in regalo la bellissima stampa a tiratura limitata che vedete nella scansione, originariamente realizzata negli States nel 1983 per promuovere la collana di videocassette statunitensi Cartoon Classics (alla quale è stata eliminata graficamente la targa con il riferimento a tale collana, posta in basso sulla cornice) e denominata per l’occasione Amicissimi Disney, da lì il nome dell’operazione a premi Speciale Amicissimi!. La stampa numerata è totalmente gratuita, ma per averla occorre compilare la pagina con i propri dati e spedirla all’indirizzo milanese indicato, ma non prima di aver raccolto almeno dodici dei venti bollini riportati negli angoli inferiori delle suddette pagine ed averli tagliati ed incollati sul foglio. Siamo onesti: noi ai tempi non l’abbiamo fatto…e non abbiamo nemmeno conservato tutte le pagine. Sigh.
Sul retro del foglio viene invece anticipata una nuova collana editoriale che da lì a poco prenderà il posto delle VideoParade: si tratta della serie Disney VideoShow, che presenterà vhs cartonate di provenienza varia (per di più episodi di serie animate come Darkwing Duck ed Ecco Pippo!, ma anche il Classico Gli aristogatti) in allegato ad un piccolo videobook e talvolta a poster pieghevoli. Purtroppo la serie non avrà il successo sperato e si ridurrà a sporadiche uscite nel corso degli anni ’90 e primi 2000.

L’ultimo terzetto di corti classici si apre come spesso è accaduto in questa serie con un cartoon della serie di Topolino: si tratta de Il piccolo tifone, divertente e inusuale avventura del Topo nella versione “gommosa” di Fred Moore, alle prese con un “cucciolo” di tornado (e poi con sua madre) che gli impedisce di sistemare il giardino di Minni, ma soprattutto di guadagnarsi la succulenta torta da lei appena sfornata. Davvero assurda a nostro avviso la scelta di inserire in questa compilation un episodio già presente in un’altra vhs uscita nel solito anno e perfino nel solito mese! Troviamo Il compleanno di Paperino anche in un volume di un’altra collana degli anni ’90: quella delle Cartoon Classics, nel nastro Paperino 60 anni in allegria, dove sicuramente la presenza del cartoon ha più cognizione di causa. Non sarebbe stato meglio optare per un corto del Papero allora inedito in videocassetta, come ad esempio La stagione della caccia o Il vicino di casa di Paperino? Lasciando questa questione inevasa, concludiamo con l’ultimo simpatico cartoon della collana, come nel precedente numero prelevato dalla serie del cucciolone e già visto negli anni ’80 all’interno del nastro Le nuove avventure di Pluto, ovvero Pluto istruttore di volo.
In termini di doppiaggio nessuna novità per quest’ultimo volume che presenta le arci-note edizioni realizzate nei primi anni ’90 dalla Royfilm s.r.l. con le voci del Gruppo Trenta e che per il corto dedicato al compleanno di Paperino ha la canzoncina del salvadanaio doppiata in italiano da una voce che, purtroppo, non siamo riusciti a identificare con certezza.

L’ultimo cartonato si apre con Topolino contro Robin Hood (The Robin Hood Aventure): si tratta di una storia composta da tavole domenicali, e non come di consueto – per le storie lunghe – da strisce quotidiane. Anche in questo caso Floyd Gottfredson firma sia soggetto che disegni, coadiuvato da Ted Osborne ai testi e da Al Taliaferro e Ted Thwaites per le chine. La storia viene pubblicata in diciassette parti sul Topolino giornale nel 1936: in questo caso ogni parte gode di un titolo diverso. L’elemento del liquido rimpicciolente ideato da Mickey trae senza dubbio ispirazione dai corti animati Una pozione combina guai e soprattutto Topolino giardiniere, mentre il mondo di Robin Hood verrà rappresentato da Walt Disney quasi vent’anni dopo in un film Live Action, ancor prima di trasformare negli anni ’70 il personaggio in un’arguta volpe e dedicargli uno dei Classici più amati di sempre. Il sempre presente Gottfredson, che tanto ci ha tenuto compagnia, ci dà il commiato da questa collana come autore completo di sette Sunday Pages riunite sotto il generico titolo Pluto alla riscossa. Alle chine troviamo Taliaferro, altra graditissima presenza che ci ha traghettati fin qui e che ci saluta con un’ultima serie di strip realizzata – come spesso è accaduto – in tandem con Bob Karp ai testi, dedicata all’eterna “lotta” Paperino contro Qui Quo Qua.

L’ennesimo articolo di Carlo Chendi dedicato al Papero alla marinara abbellisce l’ultimo fascicolo. In Paperino eroe per un giorno l’autore si concentra sulla carta stampata (nonostante abbiamo alcune immagini provenienti da corti animati, come ad esempio il Paperino cowboy presente anche sulle fascette di Paperino nel far west), dove il nostro eroe vive avventure in giro per il mondo in compagnia dei nipotini Qui, Quo e Qua e successivamente dello Zio Paperon De Paperoni, grazie alla matita del grande Carl Barks, che lo prende per mano negli anni ’40 e lo accompagna per più di trent’anni. Ma c’è spazio anche per eccellenze italiane: nel 1969 da un’idea di Elisa Penna (in basso in una caricatura di Luciano Milano) concretizzata dai grandi Guido Martina (suo il simpatico “ritratto” in alto, opera di Carlo Limido) e Giovan Battista Carpi, dalle ceneri del ladro gentiluomo Fantomius nasce l’amato supereroe Paperinik, alter ego del pigro e sfortunato Paperino, personaggio che viene esportato anche in molti paesi esteri. E, con nostro grande piacere, proprio con un character di genesi italiana si chiude questa fantastica collana.

Corti presenti e loro edizione italiana:

  • IL PICCOLO TIFONE (The Little Whirlwind; 1941) – Topolino
    Topolino: Gaetano Varcasia
    Minni: Barbara Castracane
  • IL COMPLEANNO DI PAPERINO (Donald’s Happy Birthday; 1949) – Paperino
    Qui, Quo, Qua: Laura Lenghi
    Paperino: Luca Eliani
    [la canzoncina del salvadanaio è doppiata in italiano cantato]

  • PLUTO ISTRUTTORE DI VOLO (Pluto’s Fledgling; 1948) – Pluto
    Corto non doppiato poiché non dialogato neanche in origine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!