Crea sito
Crea sito

VideoParade vol. 13

Titolo italiano: VideoParade vol. 13
Titolo originale:

Codice: VK 6013
Durata: 22 minuti
Edizione: Dicembre/Gennaio 1993
Distribuzione: Buena Vista Home Video
Tipologia: Editoriale
Box: Trasparente piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Video
Intro: Apprendista Stregone
Promo iniziali: VideoParade vol. 14.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La vhs contiene una compilation di tre corti classici realizzati nella decade 1942-1952, comprensivi dei loro crediti originali, provenienti dalle serie di Topolino, Paperino e Pippo.

Segni particolari: Il tredicesimo volume delle Disney VideoParade esce a dicembre del 1993, e con l’occasione delle festività natalizie, la collana si ferma ancora una volta per un mese, perciò per la seconda volta un’uscita della serie “copre” due mesi, come conferma la dicitura sul retro della fascetta DICEMBRE / GENNAIO 1993 (se ricordate, una cosa simile era successa con il nono volume della serie e con la pausa estiva di agosto 1993). Essendo a cavallo tra due anni, il mese di gennaio è ovviamente riferito al 1994.
Il promo contenuto nella vhs ci ricorda che nel numero di febbraio avremo in omaggio l’ultima delle quattro pennotte Disney con il faccione di Pluto, mentre per il momento possiamo accontentarci di quella gialla dedicata a Pippo.

Se avevamo lodato la scelta dei corti inseriti nel dodicesimo volume della serie, qui non possiamo che ripeterci: i tre episodi sono uno più spassoso dell’altro! Si comincia con La festa di compleanno di Topolino del ’42, memorabile corto classico con tutta la banda Disney al completo, compresi Orazio, Clarabella e addirittura Chiquita, mentre il grande assente è il cucciolone Pluto. Pensate che che se lo sfondo di questo cartoon è una scatenata festa, anche la principale storia a fumetti del fascicolo allegato si apre con un party (a casa di Pippo, però); ne parleremo tra poche righe. Proseguiamo invece con l’immancabile cortometraggio di Paperino: il titolo Riposo, dolce riposo è ovviamente ironico e il povero Donald non riesce a godersi nemmeno un minuto di quella che dovrebbe essere una tranquilla notte all’aria aperta. Chiusura con un meraviglioso cartone anni ’50 con protagonista Pippo / George Geef e il cane Fusto (in inglese Bowser, come l’eterno antagonista dei fratelli nintendiani Mario e Luigi), Il migliore amico dell’uomo…per modo di dire, visti tutti i danni che il padrone dovrà ripagare.
Nessuna sorpresa per il doppiaggio italiano, che come di consuetudine mantiene per i personaggi le classiche voci italiane anni ’90. Va però segnalata la rarità del presente doppiaggio del corto di Pippo, ottimamente narrato dal grande Mario Bardella, che è stato ridoppiato per motivi ignoti e che oggi spesso si sente con la narrazione di Michele Kalamera degli anni 2000 diretta da Leslie James La Penna. In ogni caso, sempre nel medesimo corto, è uno spasso sentire, nel doppiaggio anni ’90, il nostro Vittorio Amandola cantare il motivo principale de I racconti dello Zio Tom in una brevissima scena del cartoon sul volto di Pippo / George!

Mai fascetta fu più appropriata! Il festoso artwork mostra il trio disneyano che si scatena in un ballo sfrenato, anche se il nostro Pippo appare un po’ svogliato…noterete che Topolino e Paperino sono abbigliati proprio come nel corto La festa di compleanno di Topolino, infatti come abbiamo visto il cartoon è uno dei tre scelti per comporre la compilation. Ma quest’illustrazione sarà utilizzata anche per abbellire la fascetta della vhs britannica Celebrate with Mickey, prima uscita della collana inglese Cartoon Classics, che racchiuderà i tre episodi del presente volume uniti a quelli contenuti nella seconda videocassetta delle VideoParade. Segnaliamo per pura pignoleria che il titolo originale del secondo episodio della cassetta, Wide Open Spaces, sul retro della cover perde la “s” finale, che verrà invece incollata per errore nell’ultima pagina del fascicolo allegato sul titolo del cartoon di Pippo, che diventa così un improbabile Man’s Best Friends.

Altro volume cartonato dall’impianto tradizionale: storia lunga all’inizio, strisce autoconclusive alla fine. La storia, come già accaduto in precedenza, presenta nel titolo un protagonista diverso rispetto al titolo ufficiale: ecco quindi che Topolino e il mistero delle collane (titolo originale The Gleam) si trasforma qui in Pippo e il mistero delle collane…sarà infatti lo spilungone a risolvere il caso e ad acciuffare lo scaltro ladro di gioielli chiamato “Lo splendente”. Questa fantastica vicenda è tratta da un’idea di Floyd Gottfredson, che si occuperà anche dei disegni, la sceneggiatura è stata scritta da Merrill De Maris e alle chine troviamo Bill Wright. Anche in questo caso, siccome la storia è uscita negli States durante il secondo conflitto mondiale (di preciso nel 1942), abbiamo dovuto aspettare il 1946 per poterla leggere anche in Italia (in ben 19 puntate sul Topolino Giornale). Chiudono l’albo ventuno strip scritte da Bob Karp ed illustrate da Al Talaferro, con il titolo generico La sfortuna di Paperino. Il buon Taliaferro può essere considerato Uomo dei Paperi ancor prima di Barks (ma sempre con le dovute proporzioni); non c’è quindi da stupirsi se in tutte le suddette strisce il personaggio di punta sarà proprio Donald Duck.

Nessuna traccia del povero Pluto in questo numero, né all’interno della vhs né nel fascicolo cartonato: Pippo si prende tutta la scena, tra gadget, fumetti e cortometraggi! Anche l’articolo di Carlo Chendi, Cento di questi Pippo!, lo conferma. Per la verità, il terzo saggio della collana dedicato allo spilungone non aggiunge molto a quanto già letto nel secondo e nell’ottavo libro, limitandosi a descrivere inizalmente alcuni corti degli anni ’30 e ’40 dove Pippo opera in compagnia di Paperino e (talvolta anche) Topolino e successivamente facendo un focus sugli How to sportivi più celebri, come Impariamo a nuotare, Pippo a pesca, Lezioni di golf e Il gioco del football. Quest’ultimo ricevette nel ’44 una nomination al premio Oscar come miglior corto animato, vinto poi dal cartoon della Metro-Goldwin-Mayer Mouse Trouble con protagonisti Tom & Jerry.

 

Corti presenti e loro edizione italiana:

  • LA FESTA DI COMPLEANNO DI TOPOLINO (Mickey’s Birthday Party; 1942) – Topolino
    Minni: Barbara Castracane
    Paperino: Luca Eliani
    Pippo: Vittorio Amandola
    Topolino: Gaetano Varcasia

 

 

  • IL MIGLIORE AMICO DELL’UOMO (Man’s Best Friend; 1952) – Pippo
    Narratore: Mario Bardella
    Pippo: Vittorio Amandola
    Vicini di casa:
    Spike il ladro:
    Poliziotti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.