Cartoon Classics – Io Paperino!

Titolo italiano: Cartoon Classics – Io Paperino!
Titolo originale: That’s Donald!

Codice: VS 4572
Durata: 34 minuti
Edizione: Novembre 1995
Distribuzione: Buena Vista Home Entertainment
Tipologia: Vendita
Box: Giallo grande in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Entertainment
Intro: Disney Video
Promo iniziali: Disponibile in videocassetta: Nightmare Before Christmas; Natale con Winny Puh (riedizione cartonata); Buone feste con Darkwing Duck e Pippo; Miniclassici – L’asinello, un amico per Natale.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La vhs presenta una compilation di cinque corti classici provenienti dalla serie di Paperino e prodotti dal 1945 al 1954, completi di crediti originali. Le title card dei singoli episodi sono originali, con il titolo italiano aggunto in una didascalia.

Segni particolari: Sono passati appena due mesi dall’ultima “wave” di Cartoon Classics, con l’uscita in coppia dei volumi n. 9 e n. 10 (Pluto aiutante offresi e Topolino pesca guai), quando viene lanciato sul mercato un ulteriore volume singolo, decisamente particolare, per design e contenuto.
Io Paperino! è il quarto ed ultimo volume della collana dedicato al Papero alla marinara, n. 11 dell’intera serie. Partiamo analizzando un aspetto fondamentale, per capire qualcosa in più sul nastro: chi ha acquistato la videocassetta nel 1995 si ricorderà di come il logo con le sei facce di Donald presente sul fronte della fascetta sia stato spremuto a dovere tramite una massiccia campagna pubblicitaria mirata a vendere prodotti quali albi a fumetti, calendari, action figures, schede telefoniche, giochi in scatola, quaderni, materiale scolastico e via dicendo. Alcune note aziende lanciarono iniziative a tema, regalando gadget dedicati a Paperino nelle confezioni dei loro prodotti (Rocchetta), mentre due anni più tardi arriverà in edicola addirittura un album di figurine Panini (le abbiamo collezionate anche noi, diversi anni fa!). Allegato alla stessa vhs sarà presente un simpatico gadget, ma ne parleremo nelle righe successive. Nel frattempo, direttamente dalle nostre collezioni, vi mostriamo un simpatico calendario a tema, allegato nel 1996 al settimanale Topolino.

Passiamo quindi al contenuto. La costruzione della compilation è simile a quella adottata per i due volumi precedenti, ma non identica: dopo il materiale introduttivo e lo spot antipirateria “È un vero Walt Disney”, si apre la sigla della collana USA Cartoon Classics (ne abbiamo parlato nelle due precedenti schede), ma stavolta il titolo italiano del programma non viene inserito in sovrimpressione all’interno di essa. Ritroveremo ancora una volta una semplice didascalia posta al di sotto della face card di Paperino, immediatamente prima del corto Paperino e la pazienza, che va ad aprire la compilation (immagine in alto). Da notare che questa “tecnica” era già stata utilizzata per i volumi n. 7 e 8 della serie, ovvero Paperino disastri in cucina e Pluto amico quasi perfetto.

Il numero dei corti presenti ripassa da quattro a cinque, tutti completi di crediti originali con tanto di didascalia in sovrimpressione sulla title card, riportante anche il relativo titolo italiano. Ma l’aspetto più importante riguarda la scelta degli episodi: i cartoon selezionati sono i medesimi contenuti nel volume della Serie Oro I dedicato a Paperina, con la sola eccezione di Paperino e l’appuntamento sostituito da Il diario di Paperino; persino le illustrazioni sul retro della fascetta sono quasi le stesse! La scelta è davvero bizzarra, infatti la compilation sembra più dedicata al personaggio di Paperina, data la sua importante presenza in pressoché tutti gli episodi selezionati (su tutti il capolavoro dolce-amaro Il dilemma di Paperino, ma anche l’assurdo Paperino sonnambulo), dove emergono sfaccettature di Daisy mai apprezzate prima. Per rincarare la dose, il volume incriminato della Serie Oro I era già stato rieditato nel 1990 in una nuova versione editoriale, nella quale tutti i corti erano stati ridoppiati dal consueto cast della Royfilm con le voci del Gruppo Trenta (stessi doppiaggi presenti in questo volume), perciò ci stringiamo nelle spalle e ci chiediamo: che senso ha l’uscita di questa videocassetta? La risposta potrebbe essere data proprio dalla necessità di lanciare la campagna pubblicitaria dedicata al Papero, di cui parlavamo in premessa, all’interno della quale una videocassetta sarebbe stata sicuramente un prodotto assai gettonato, quindi quale metodo migliore di prelevare alcuni corti da una cassetta uscita pochi anni prima e riversarli in un “nuovo” nastro dal design totalmente differente? Sigh!

Chiusa questa piccola provocazione, per nostra fortuna i cinque episodi contenuti in Io Paperino! sono uno più bello dell’altro, ed è sempre un piacere rivederli. I nuovi doppiaggi anni ’90 ci fanno apprezzare Luca Eliani su Paperino e, specialmente, la brava Paola Giannetti su Paperina (per quanto, sul personaggio, ci sia sempre suonata meglio l’odierna voce della dolce Laura Lenghi). Da segnalare in particolar modo due voci minori: quella di Massimo Corvo sulla macchina che metterà a dura prova la pazienza del nostro Papero e, poi, quella del buon Alvise Battain come voce narrante di quel geniale cartoon che risponde al titolo de Il diario di Paperino.

Tranquilli, non ci siamo dimenticati del gadget di cui abbiamo parlato all’inizio della scheda. Come potete vedere dalla foto qui sopra – immortalata dalle nostre collezioni personali – in allegato al nastro veniva regalato un piccolo album fotografico, chiamato sull’etichetta “Io Paperino!” Il fotoalbum (marca “I Righetti”) con copertina e retro sullo stesso stile della fascetta della videocassetta (addirittura sul retro sono riportati i titoli dei corti della compilation!), il tutto al prezzo di £. 25.500; senza dubbio un grazioso unicum nel panorama dell’home video disneyana.
L’uscita di Io Paperino! segna a nostro avviso la fine della colllana “regolare” delle Cartoon Classics (giunta ormai al decimo volume), intesa come serie di vhs dedicate ognuna ad un singolo personaggio, dato che i prossimi due numeri porteranno sì il nome di Topolino, ma saranno per così dire compilation “globali”; in più, e qui concludiamo, entrambi avranno un fine piuttosto commerciale, al pari di questa videocassetta.

Corti presenti e loro edizione italiana:
• PAPERINO E LA PAZIENZA (Cured Duck; 1945) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Paperina: Paola Giannetti
Macchina dell’insulto: Massimo Corvo

IL DILEMMA DI PAPERINO (Donald’s Dilemma; 1947) – Paperino
Psichiatra: Pietro Biondi
Paperina: Paola Giannetti
Paperino: Luca Eliani

IL DIARIO DI PAPERINO (Donald’s Diary; 1954) – Paperino
Voce narrante: Alvise Battain
Paperino: Luca Eliani
Paperina: Paola Giannetti
Fratelli di Paperina (Qui, Quo, Qua): Laura Lenghi
Mamma di Paperina: Paola Giannetti
Invitati al matrimonio:

PAPERINO SONNAMBULO (Sleepy Time Donald; 1947) – Paperino
Paperina: Paola Giannetti
Paperino: Luca Eliani

LA VOCE MAGICA DI PAPERINO (Donald’s Dream Voice; 1948) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Primo uomo:
Prima donna:
Paperina: Paola Giannetti
Bella voce di Paperino: Massimo Rinaldi
Seconda donna:
Donne che comprano:
Secondo uomo:
Mucca:

Precedente Cartoon Classics - Topolino pesca guai Successivo Speciale: "Sento le voci" #2 - Paperino collezionista d'insetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.