Spot antipirateria “È un vero Walt Disney…”

Oltre ai messaggi antipirateria iniziali che abbiamo visto precedentemente, nel 1992 nasce una speciale sequenza, che diverrà iconica per gli amanti delle videocassette.

La voce di Silverio Pisu ci comunica che “È un vero Walt Disney solo se ha la garanzia di autenticità di questo simbolo” mentre su uno sfondo blu notte ci viene mostrata la videocassetta di un Classico – a volte il medesimo contenuto nel nastro – con particolare attenzione all’ologramma, il simbolo nominato dal narratore. La seconda parte del discorso del doppiatore viene riportata su un ulteriore cartello, che accentua il celebre “Non accettate i falsi, esigete sempre e solo videocassette originali Walt Disney Home Video”. La prima versione di questo spot presenta la vhs del Classico Robin Hood.

Verso la fine dell’anno la frase viene ridoppiata interamente dallo stesso Pisu e riproposta in un nuovo promo che mostra la vhs di Bianca e Bernie nella terra dei canguri. La prima parte viene modificata in un più preciso “È un vero Walt Disney solo se ha la garanzia di autenticità e qualità dell’ologramma argentato ed il marchio Univideo presenti sulla confezione”, e l’illustrazione del suddetto marchio appare nella sequenza, a fianco del bollino con la cinepresa.

Tra la fine del 1992 e il 1994 si susseguono diversi spot con le stesse caratteristiche, dove vengono mostrate le nuove uscite per l’home video: i Classici Cerentola, Le avventure di Peter Pan, Pinocchio, La bella e la bestia, Il libro della giungla. Nonostante l’ologramma argentato impresso sulle cassette avesse già subito una modifica nel 1993, passando dalla cinepresa al Topolino Apprendista Stregone, nello spot il cambiamento viene adottato solo a partire dalla versione del Febbraio 1994, che sfoggia la videocassetta del Classico Gli aristogatti.

Nel 1997 la sequenza subisce una modifica più importante: la voce di Silverio Pisu viene interrotta alla parola “confezione” tagliando la seconda parte del discorso, che rimane però impressa nel secondo cartello, dove la dicitura Walt Disney Home Video diventa Disney Video (ma rimane invariata nella prima schermata!), assieme al nuovo logo inserito in basso. La scelta di mozzare la seconda parte della frase fu adottata con ogni probabilità per non ricorrere ad un altro ridoppiaggio, in quanto l’appellativo “home video” del discorso originale era ormai stato superato. Questa versione, che mostra l’unica edizione in vhs de La carica dei 101, rimane presente fino al 2000.

Nel 2001 appare in poche videocassette un’ultima versione del promo, in cui viene mostrata la vhs di Fantasia 2000, con ologramma e logo (e pure il font) aggiornati, dato che la Disney Video è nel frattempo diventata Walt Disney Home Entertainment. La frase di Pisu rimane mozzata a metà, come nella precedente versione.

Di seguito un elenco di tutte le differenti versioni dello spot, con a fianco la data della prima uscita di riferimento.

Febbraio 1992: Robin Hood (prima versione);
Settembre 1992: Bianca e Bernie nella terra dei canguri;
Novembre 1992: Cenerentola;
Febbraio 1993: Le avventure di Peter Pan;
Marzo 1993: Pinocchio;
Settembre 1993: La bella e la bestia;
Novembre 1993: Il libro della giungla;
Febbraio 1994: Gli aristogatti (variazione ologramma);
Ottobre 1994: Aladdin;
Febbraio 1995: Red e Toby nemiciamici;
Settembre 1997: La carica dei 101 (versione Disney Video);
Settembre 2001: Fantasia 2000 (versione Walt Disney Home Entertainment).

Avanti