Crea sito
Crea sito

VideoParade vol. 8

Titolo italiano: VideoParade vol. 8
Titolo originale:

Codice: VK 6008
Durata: 22 minuti
Edizione: Giugno 1993
Distribuzione: Buena Vista Home Video
Tipologia: Editoriale
Box: Trasparente piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Video
Intro: Apprendista Stregone
Promo iniziali: VideoParade vol. 9.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La vhs contiene una compilation di tre corti classici comprensivi dei loro crediti originali e dei cartelli della distribuzione Buena Vista, uno a testa dalle serie di Paperino, Pippo e Topolino.

Segni particolari: La collana delle Disney VideoParade ha raggiunto l’estate del 1993, infatti nei due mesi successivi uscirà un solo volume che varrà sia per luglio che per agosto, una sorta di piccola pausa estiva, che permette ai fan della serie di non perdere nemmeno un numero a causa delle vacanze. Con questo volume si conclude anche la Disney Legend Collection: infatti, nel blister non è presente alcun gadget, bensì una cartolina per partecipare al Superconcorso che mette in palio viaggi negli USA, direzione California per Disneyland e Florida per Walt Disney World. Nel promo iniziale viene riciclata l’immagine del cilindro da mago per anticipare le sorprese che troveremo nel nono volume della collana.

I tre episodi contenuti nella vhs sono tutti preceduti dal classico cartello della distrubuzione Buena Vista, e attenzione: uno di questi non sarà mai più riproposto in videocassetta. Stiamo parlando di Paperino, l’inverno e gli orsi, primo episodio della lista, dove il Papero, in un’insolita veste di Ranger del parco di Brownstone (il motivo sarà spiegato in una puntata di Disneyland dal titolo Paperino torna a casa [orig. Duck Flies Coop; 1959]), deve frenare la volontà di un Humphrey “sonnambulo” di passare il letargo nella sua dimora. Fantastico anche l’ How to di Pippo, Lezioni di golf, già visto nelle varie edizioni di Pippo olimpionico ma stavolta con il suo doppiaggio realizzato negli anni ’90. Lo stesso dicasi di Topolino direttore d’orchestra, corto rappresentato anche nell’illustrazione sulla fascetta e presentato per la prima volta in versione doppiata (nel primo volume della Serie oro era infatti in lingua originale).
Il doppiaggio è come sempre quello classico anni ’90, con le voci del Gruppo Trenta oramai consolidate sui volti dei personaggi Disney (riepilogate di sotto) e la supervisione all’edizione italiana della storica ROYFILM s.r.l..

Il volume cartaceo vede come fiore all’occhiello, pur con la mancanze di alcune strisce probabilmente per motivi di spazio, la fantastica storia Topolino fra le stelle del 1951, accreditata come Topolino a Hollywood e composta dal mitico duo Bill Walsh e Floyd Gottfredson, rispettivamente ai testi e ai disegni. Il titolo originale (Dry Gulch Goofy) è intestato a Pippo e non a Topolino, scelta comprensibile dato che la storia è incentrata sulla scalata dello spilungone in qualità di divo hollywoodiano, con Mickey a fargli da regista. Nel Belpaese, così come negli USA, la storia è stata pubblicata nello stesso anno della sua realizzazione, dal numero 34 al 36 del Topolino libretto. L’albo, dopo il consueto articolo centrale, si conclude con una bella raccolta di strip firmate come di consueto da Bob Karp (parole) e Al Taliaferro (matite), raggruppate sotto il titolo generico Paperino in cerca di guai, dove il nostro eroe se la deve vedere, tra gli altri, con uno “scroccone” numero uno: il cugino Ciccio.

Davvero molto interessante l’articolo di Carlo Chendi dedicato a Pippo (povero Pluto, nessuno spazio per lui in questo numero…), ai celebri How to sportivi che lo hanno visto protagonista per tutti gli anni ’40: Tutti gli sport di Pippo è il titolo.
Non molti sanno che l’invenzione dei “Come fare a” del regista e animatore Jack Kinney fu inizialmente una sorta di “toppa” per ovviare all’assenza dello storico doppiatore Pinto Colvig, il quale aveva lasciato lo studio per prestare la sua voce ad altre case di produzione, quali i Fleischer Studios o la Warner Bros. Cartoons. Inserendo Pippo in un contesto del genere si limitava l’uso della voce del personaggio, a favore di quella di un narratore esterno che descriveva come imparare ad andare a cavallo, a sciare o a giocare a baseball…mentre sullo schermo Pippo faceva il perfetto contrario. Ma negli anni ’80 nacque una versione del tutto nuova di Pippo: Sport Goofy, un vero atleta in tutte le discipline, perfetto per un periodo storico in cui la forma fisica veniva curata anche più del normale. Egli divenne la mascotte di tutte le manifestazioni sportive sponsorizzate dalla Disney e nel 1983 venne addirittura organizzato lo Sport Goofy Trophy, primo campionato mondiale di tennis giovanile, fino a che, nel 1987, il personaggio trovò la sua ottimale rappresentazione animata in Pippo e lo sport in calciomania (del quale abbiamo parlato qui).

Nel numero di Disney Oggi di maggio – giugno 1993, supplemento a Disney News n. 55, viene mostrato il blister dell’ottavo volume della collana e il dettaglio della cartolina per partecipare al Superconcorso di cui abbiamo accennato in premessa, purtroppo non sopravvissuta nell’esemplare presente nelle nostre collezioni. L’illustrazione presente sul fronte della “musicale” fascetta verde è palesemente ispirata all’episodio Topolino direttore d’orchestra, con i protagonisti aggiornati al loro look più recente. A questo corto non è stato dedicato alcun riquadro sul retro, accanto ai consueti titoli originali dei tre Cartoon Classics.

Corti presenti e loro edizione italiana:

PAPERINO, L’INVERNO E GLI ORSI (Bearly Asleep; 1955) – Paperino
Turisti:
Paperino: Luca Eliani
Altri orsi:
Narratore: Romano Ghini
Humphrey:

LEZIONI DI GOLF (How to Play Golf; 1944) – Pippo
VFC: Mario Bardella
Pippo: Vittorio Amandola

TOPOLINO DIRETTORE D’ORCHESTRA (Mickey’s Grand Opera; 1936) – Topolino
Topolino: Gaetano Varcasia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.