Crea sito
Crea sito

VideoParade vol. 14

Titolo italiano: VideoParade vol. 14
Titolo originale:


Codice: VK 6014
Durata: 22 minuti
Edizione: Febbraio 1994
Distribuzione: Buena Vista Home Video
Tipologia: Editoriale
Box: Trasparente piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Video
Intro: Apprendista Stregone
Promo iniziali: VideoParade vol. 15.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La vhs contiene una compilation di tre corti classici comprensivi dei loro crediti originali, due realizzati negli anni ’30 e provenienti dalla serie di Topolino (nonostante uno abbia come protagonista Pluto) e uno dagli anni ’40 e dalla serie di Paperino.

Segni particolari: Il quattordicesimo volume della collana Disney VideoParade è il primo a bagnare l’anno 1994 (la serie ha già più di un anno di vita!) e l’ultimo a regalare una delle quattro Pennotte Disney, nello specifico quella verde dedicata a Pluto, che chiude questa piccola serie di gingilli. Nel filmato che apre la videocassetta stavolta Natale Ciravolo non ci rivela nulla sul prossimo gadget, parlando semplicemente di “una straordinaria mega sorpresa” e invitandoci a dirlo ai nostri amici. Sullo schermo viene riciclata l’immagine della montagna di pacchi regalo – che avevamo visto nella decima vhs – comparsa grazie ai poteri della lampada magica (azzurra?) de La casa dei sogni di Pluto, corto peraltro già comparso nella collana. La sorpresa allegata al successivo volume sarà strettamente legata con l’avvento dei Mondiali di Calcio del 1994.

La scelta dei corti è decisamente particolare: come abbiamo anticipato in premessa, ben due cartoon su tre provengono dalla serie di Topolino, nonostante in Pluto e il giorno del giudizio il protagonista sia proprio il cucciolone, che nel 1935 non era ancora titolare di una propria serie di cortometraggi (lo sarebbe stato solo due anni dopo esordendo con Pluto papà). È curioso che questo episodio-sogno quasi in stile Black Comedy sia stato presentato prima del ’94 solo nella compilation a tema Paperino e i racconti misteriosi. Un altro memorabile cartone anni ’30 di Topolino si affianca a questo short: è il celebre Attraverso lo specchio, dove il Topo si addormenta – e stavolta e lui a sognare! – leggendo il romanzo di Lewis Carroll Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò, seguito di quell’Alice nel paese delle meraviglie al quale Walt si ispirerà alcuni anni dopo per la realizzazione del tredicesimo Classico Disney. Chiude la compilation l’immancabile e spassoso cartoon di Paperino, disastroso fattore in Nella vecchia fattoria dal 1941, per la prima volta proposto in videocassetta, dove l’immenso Luca Eliani si esibisce in una versione “starnazzante” della celebre canzoncina.

Sulla fascetta e sulla copertina del libro è impresso un artwork piuttosto generico, ma che mostra i due protagonisti della principale storia a fumetti del cartonato, Topolino e Pippo, intenti ad incamminarsi verso una nuova avventura. Nel lato interno della fascetta, come al solito, un’anticipazione dell’immagine che fungerà da copertina per il volume successivo, ispirata ad un celebre corto di Paperino. Sul retro della cover notiamo che i riquadri rappresentativi degli episodi Thru the Mirror e Pluto’s Judgement Day sono stati ridisegnati scegliendo di “evolvere” Topolino nel suo aspetto grafico degli anni ’40, rispetto al Mickey anni ’30 presente realmente nei due cartoon.

Topolino all’età della pietra (The Land of Long Ago) è l’avvincente fumetto che apre il quattordicesimo albo cartaceo. Storia scritta da Merrill De Maris, su soggetto di Floyd Gottfredson, che si occuperà ovviamente anche delle matite, inchiostrate da Bill Wright. In America l’avventura di Topolino e dello stralunato Pippo incaricati dal misterioso Professor Ossivecchi (probabilmente ispirata al romanzo Il mondo perduto di Sir Arthur Conan Doyle) si dipanò fra il 1940 e il 1941 per la lunghezza di ben 96 strisce: iniziando il 23 dicembre, solo il 12 aprile dell’anno successivo i lettori poterono leggere il finale dell’avventura! La storia arrivò nel 1941 anche in Italia, pubblicata su Topolino Giornale in 19 parti. Le strip che concludono il numero – alcune davvero esilaranti – sono scritte da Bob Karp e disegnate da Al Talaferro. Protagonista di ogni striscia sarà ancora Paperino, che solo in un caso vedrà la co-partecipazione dei nipotini Qui Quo e Qua. Nel resto delle strip il Papero dovrà vedersela con galline, mucche, maiali e cavalli: proprio per questo il titolo che le accomuna, e che si congiunge prontamente con il terzo corto della vhs, è Paperino nella vecchia fattoria.

Il mondo di Pluto è il titolo del simpaticissimo pezzo di Carlo Chendi nel quale l’autore disegna un microcosmo animato del cucciolone, tracciando la lista dei personaggi canini (e non solo!) che vi albergano. Il primo nome che ci viene in mente è senza dubbio il truce Butch, che appare per la prima volta nel 1940 in Problemi di ossi, ma già negli anni ’30 la cagnolina Fifi, primo amore di Pluto, era già apparsa in compagnia di Minni, allora la sua padrona. La bassottina Dinah sarà invece la compagna preferita del nostro eroe durante i decenni successivi ed esordirà in Pluto il casanova nel ’45, nonostante Chendi parli della cagnolina apparsa tre anni prima in Il sonnambulo proprio come fosse Dinah, ma in realtà le due cagnette, nonostante si somiglino graficamente, parrebbero due personaggi distinti. Nomine anche per il pestifero Figaro, Pluto Junior (forse un figlioletto di Pluto? L’autore lascia il dubbio), la tartarughina Shelby e il cucciolo rapito Ronnie, ma viene stranamente dimenticato anche un ulteriore personaggio che ha avuto a che fare con Pluto in più di un’occasione, ovvero la foca Salty.

Corti presenti e loro edizione italiana:

  • ATTRAVERSO LO SPECCHIO (Thru the Mirror; 1936) – Topolino
    VFC: Fabrizio Temperini
    Topolino: Gaetano Varcasia
    Telefono:
    Re: Oliviero Dinelli
    Radio:

 

  • PLUTO E IL GIORNO DEL GIUDIZIO (Pluto’s Judgement Day; 1935) – Topolino
    Topolino: Gaetano Varcasia
    Gatto fantasma:
    Gatto giudice:
    Gatto avvocato:
    Gatto col palloncino:
    Gatto infermiere:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.