Crea sito
Crea sito

Topolino e la magia del Natale

Titolo italiano: Topolino e la magia del Natale
Titolo originale: Mickey’s Once Upon a Christmas

Codice: VS 4800
Durata: 70 minuti
Edizione: Dicembre 1999
Distribuzione: Buena Vista Home Entertainment
Tipologia: Vendita
Box: Nero piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Entertainment
Intro: Disney Video
Promo iniziali: Mickey Mouse Works in esclusiva su Disney Channel. Disponibile in videocassetta: Il re leone II – Il regno di Simba; I Classici – Mulan; Pocahontas II – Viaggio nel nuovo mondo; La bella e la bestia – Un magico Natale; A Bug’s Life – Megaminimondo.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La vhs contiene il lungometraggio di animazione del 1999 Mickey’s Once Upon a Christmas, uscito in Italia esclusivamente per il mercato home video con il titolo Topolino e la magia del Natale.

Segni particolari: Per descrivere al meglio questa vhs, partiamo dai promo iniziali, i quali meritano a nostro avviso una menzione particolare. Dopo i consueti messaggi antipirateria e lo spot “E’ un vero Walt Disney” nella sua versione con la cassetta de La carica dei 101, possiamo godere addirittura di un episodio intero di Maestro Minni, nello specifico l’Ouverture della mela di Guglielmo Tell, dove la nostra topolina in versione cowgirl (con un violino come destriero) è alle prese con una dispettosa trombetta. Questo corto fa parte della prima puntata della serie Mickey Mouse Works, pubblicizzata alla fine del cartoon dal cartello sottostante, che ne anticipa la trasmissione esclusiva su Disney Channel. Successivamente vengono elencati ben cinque film di animazione come “Disponibili in videocassetta”, di cui un Classico, tre Sequel e un film Pixar.

Il delizioso film d’animazione contenuto nella vhs viene prodotto nel 1999 dalla Walt Disney Television Animation ed è destinato alla sola distribuzione home video, perciò niente sale cinematografiche per il Topo e i suoi amici. Topolino e la magia del Natale, originariamente Mickey’s Once Upon a Christmas, è composto da tre episodi di circa 15-20 minuti l’uno, ambientati nei microcosmi di Paperino, Pippo e Topolino, ognuno impegnato a vivere il giorno di Natale in una maniera completamente differente dall’altro. Come vedrete nelle immagini successive, lo stile di animazione ovviamente è molto vicino a quello dei Mickey Mouse Works pubblicizzati nel filmato di cui abbiamo parlato poche righe sopra, dato che il reparto di produzione e il periodo sono più o meno gli stessi. I titoli italiani del lungometraggio e la morbida narrazione di Michele Kalamera aprono le tre storie, rappresentate da tre regali posto sotto un albero di Natale: una barchetta giocattolo simboleggia la vicenda di Paperino, intitolata Un Natale al giorno (Donald Duck: Stuck on Christmas).

In questo episodio, ispirato dalla novella Christmas Every Day dello scrittore americano William Dean Howells, il protagonista non è tanto Paperino quanto i nipotini Qui, Quo, Qua, i quali alla fine della giornata di Natale esprimono il desiderio di far durare il 25 dicembre…tutto l’anno, trovandosi così a rivivere lo stesso giorno di Natale ogni mattina, per l’eternità. Ma capiranno presto come vivere questa festa speciale nel migliore dei modi, in compagnia della loro famiglia “piumata”. Guest star, uno Zio Paperone stranamente radioso ed amante delle feste natalizie (rimembri ancora i tre spiriti del Natale, caro Scrooge?).
Il secondo frammento, Un ospite speciale (A Very Goofy Christmas), è ambientato in una sorta di versione alternativa del mondo della serie Ecco Pippo (dove non appaiono però gran parte dei personaggi), in cui un Max anagraficamente più piccolo rispetto alla versione della serie e del film In viaggio con Pippo attende l’arrivo dello snowboard in fibra di carbonio richiesto a Babbo Natale, ma il cinico vicino Pietro cercherà di convincerlo che Santa Clause non esiste. Toccherà al buon Pippo ribaltare la situazione, tra improbabili trovate e l’ingenuità di un bambino.

Il terzo e ultimo episodio è forse quello più toccante e vede protagonisti Topolino, Minni e Pluto. Ne Il regalo più belloGift of the Magi, lo stesso titolo della novella di O. Henry dalla quale l’animazione trae spunto – Topolino veste i panni di uno squattrinato dipendente di Pietro il Pazzo (ancora uno spietato Gambadilegno), titolare di una rivendita di alberi di Natale, mentre Minni è una sfortunata operaia dei Grandi Magazzini Mortimer, reparto confezionamento pacchi regalo (dove lavora anche Paperina). Entrambi al verde ma desiderosi di farsi un reciproco e preciso dono di Natale, faranno entrambi un grosso sacrificio pur di rendere felice la loro dolce metà.
Il doppiaggio italiano del film è riassunto come sempre nel link a fine scheda, ma noi vogliamo comunque segnalare che il personaggio di Mortimer in questa occasione ha la voce di Marco De Risi, che era all’epoca solito doppiare i pochissimi versi italiani del cucciolone Pluto – doppiato anche in questo film -, mentre a partire dalla serie Mickey Mouse Works il rivale di Topolino prenderà in pianta stabile la voce di Franco Mannella.
Il piccolo Max ha invece, a quanto ci risulta solo in questo caso, la voce di Fabrizio De Flaviis, e Giorgio Lopez sul becco di Zio Paperone appare per gentile concessione della SEFIT-CDC.
Inutile specificare che il doppiaggio è curato dalla ROYFILM s.r.l. e la direzione è firmata da Leslie James La Penna, su dialoghi di Giorgio Tausani. Le canzoni presenti sono doppiate in italiano, con la direzione musicale di ERMAVILO e le parole nostrane di Lorena Brancucci.

L’illustrazione sulla fascetta ha ben poco a che vedere con il film in sé: un Topolino abbigliato con i classici pantaloncini rossi (che non sfoggia nel film), tiene in mano una candela accesa. Sul retro è invece rappresentata una delle scene finali, con la banda Disney al completo intenta ad intonare alcuni canti natalizi.
Vi mostriamo adesso dalle nostre collezioni personali un suggestivo flyer doppio distribuito durante le festività natalizie del 1999 con lo slogan “Spegnete le luci. Tre amici stanno per illuminare il vostro Natale.” al fine di promuovere l’uscita della presente vhs, ma anche di altre cassette Disney e Pixar licenziate in quell’anno: il fiore all’occhiello è la prima edizione del Classico Mulan uscita a settembre, ma c’è anche la novità A Bug’s Life – Megaminimondo oltre ai sequel Pocahontas II, Il re leone 2 e La bella e la bestia – Un magico Natale (l’unica vhs in catalogo già dal ’98). Di seguito, nell’ordine: fronte, retro e interno doppio.

Inoltre, nel medesimo periodo i rivenditori espongono nei logo negozi questo fantastico poster orizzontale di dimensioni circa 70 x 100, sempre dallo scrigno delle nostre collezioni.

La videocassetta sarà redistribuita in versione cartonata come allegato al settimanale Tv sorrisi e canzoni alla fine del 2001 – e anche successivamente – in coppia con un doppio poster e uno speciale giornaletto dal titolo Un Natale da favola, il quale presenterà in copertina la stessa illustrazione con Topolino, Paperino e Pippo vista nella brochure pubblicitaria.

Edizione italiana:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.