Speciale: #SENZALICENZA – Gli “eroi” di Walt Disney

Titolo italiano: Gli “eroi”di Walt Disney
Titolo originale:

Codice: N. 1
Durata: 60 minuti
Edizione: Presumibilmente 1991
Distribuzione: Walkman S.r.l.
Tipologia: Editoriale
Box: Nero piccolo in plastica rigida / Cartonato
Contenuto: La vhs contiene una compilation di quattro corti classici Disney: due dalla serie di Paperino e uno a testa da quelle di Topolino (anche se il Topo non appare…) e Pluto, tutti ridoppiati in maniera non ufficiale e con le colonne sonore rimaneggiate, utilizzando temi musicali provenienti da altri cartoon.

Segni particolari: c’è un elemento che a nostro avviso potrebbe riassumere brevemente la tragicomicità di questa videocassetta. Il numero 1 posto in basso a destra e sulla costina, come se ci trovassimo davanti ad un ipotetico primo volume di una collana in realtà mai realizzata. Infatti, Gli eroi di Walt Disney n. 1 non avrà mai un numero 2 (agli amanti dei B-Movie horror-trash: vi ricorda per caso Il bosco 1?) e rimarrà, per quanto ne sappiamo ad oggi, l’unico esemplare di questa fantomatica serie di nastri. Ovviamente stiamo parlando di vhs non ufficiali, dato che ci troviamo nella rubrica che abbiamo intitolato #SENZALICENZA.

Il logo WK che veicola agli angoli dello schermo durante l’esecuzione dei corti per coprire il logo originale CWD (Creazioni Walt Disney) ci suggerisce che siamo ancora una volta di fronte ad un prodotto della Walkman S.r.l., azienda romana conosciuta con altri innumerevoli pseudonimi quali Scabar, Italia Communication, Cinepatrizia – per la parte di distribuzione cinematografica – e via dicendo. Una testimonianza risalente al 2009 sul Disney Digital Forum ci rivela che in quell’anno la vhs si trovava ancora in vendita sugli scaffali di un’edicola e che il bollino SIAE riportava la stramba dicitura Iniziativa ’91 presenta Meraviglia n. 1, nome che probabilmente era stato affibbiato ad un eventuale libretto venduto in allegato al nastro. Provando ad attribuire una datazione all’uscita della vhs, il box piccolo e il guscio della cassetta ci potrebbero far pensare alla metà degli anni ’90, ma proviamo a fidarci del titolo riportatoci dall’utente del forum e optiamo per il 1991 (questo ci porterebbe a riconsiderare l’anno di uscita della vhs Paperino (Donald Duck) & Company, sempre della Walkman, che pensiamo sia cronologicamente antecedente al nastro oggetto della presente scheda, quindi forse risalente proprio al ’91).


Il nastro si apre senza alcun cartello iniziale, direttamente con la Face Card di Paperino e con i crediti originali del corto Three for Breakfast, mentre per l’episodio successivo i crediti sono sostituiti da un misero cartello su sfondo azzurro realizzato appositamente con il titolo originale del cartoon, Bootle Beetle, e così anche Pluto’s Fledgling su sfondo nero (ve li mostriamo entrambi sotto). Il perché di questa differenziazione è presto detto. I master dei quattro corti presenti nel nastro sono stati “scippati” da videocassette ufficiali Disney uscite negli anni ’80, alcune in formato di compilation di corti – quindi con tutti i crediti – ed alcune in stile “montaggione”, con un episodio dietro l’altro senza alcun titolo intermedio; per questo alcuni cartoon non presentano i crediti originali. Nello specifico: il master di Colazione per tre proviene dal terzo volume delle Cartoon Festival o più probabilmente delle riedizioni Cartoons Disney, Paperino collezionista d’insetti è stato prelevato dalla compilation Paperino, Pippo, Pluto e…, Paperino e Pluto da I 50 anni folli di Paperino ed infine Pluto istruttore di volo è un estratto da Le nuove avventure di Pluto. Questi cartelli realizzati appositamente per sopperire all’assenza di crediti nel master del nastro di provenienza saranno, al pari del logo WK, quasi una costante nelle vhs realizzate dalla Walkman negli anni ’90.

A proposito del logo WK, è assurdo notare come le dimensioni di quest’ultimo cambino da un corto all’altro, proprio per adattarsi a mascherare le fattezze del logo CWD originario. Tralasciando il fatto che durante un episodio i caratteri sono scritti in stampatello minuscolo e in quello successivo in maiuscolo (sigh…), ad un certo punto del nastro la banda nera rettangolare intorno alla sigla si ingrandisce improvvisamente a dismisura, per tornare pian piano alle dimensioni standard. Ironia della sorte, sul corto Colazione per tre è stato dimenticato il messaggio antipirateria che scorre in basso e che ricorda il divieto di duplicazione…
Non possiamo però chiudere l’analisi senza parlare del doppiaggio, il quale è stato realizzato, manco a dirlo, in via non ufficiale. Ritroviamo per l’ennesima volta il factotum Sergio Luzi sul becco di Paperino e su quasi tutti gli altri personaggi, ma l’aspetto davvero incredibile riguarda il corto Pluto istruttore di volo. Sappiamo tutti che l’episodio in questione è privo di dialoghi, se escludiamo i pigolii del piccolo piumato e i farfugli e gli abbài del buon Pluto: ecco, proprio i versi in questione vengono trasformati in dialoghi di senso compiuto in una maniera del tutto illogica, inserendo delle frasi inutilissime per lo svolgimento del cartoon – la cui trama è lineare e comprensibile anche senza l’utilizzo delle parole – quali “Che ne diresti se provassimo a…?” oppure “Non so proprio volare…già, non ci riesco!”, quasi a “rendere omaggio” ai montaggioni cinematografici d’animazione realizzati dai distributori italiani negli anni ’60 – ’70 (es. Tom & Jerry), dove spesso frasi in italiano del tutto superflue venivano infilate a forza in sequenze in cui i personaggi in origine non muovevano neppure le labbra!

La videocassetta è stata distribuita sia in versione “fascettata” – con box nero piccolo in plastica rigida – sia in versione cartonata, al pari di altri nastri targati Walkman. Mentre sul retro della cover sono elencati i titoli originali degli episodi e i loro protagonisti, la grottesca illustrazione sul fronte parrebbe non ufficiale, anche se l’uso dei retini sullo sfondo potrebbe ricordare un Paperino di provenienza fumettistica (a dire la verità questo Donald sembra una sorta di fusione tra quello di Al Taliaferro e quello di Carl Barks).
Concludiamo la nostra scheda ringraziando, come sempre, l’amico Matteo F. per l’aiuto nella conferma delle voci presenti nella videocassetta.

Corti presenti e loro edizione italiana:

COLAZIONE PER TRE (Three for Breakfast; 1948) – Paperino
Paperino: Sergio Luzi
Cip: Sergio Luzi
Ciop:
VFC: Sergio Luzi

PAPERINO COLLEZIONISTA D’INSETTI (Bootle Beetle; 1947) – Paperino
Voce narrante: Sergio Luzi
Bootle Beetle: Sergio Luzi
Paperino: Sergio Luzi

PAPERINO E PLUTO (Donald and Pluto; 1936) – Topolino
VFC: Sergio Luzi
Paperino: Sergio Luzi

PLUTO ISTRUTTORE DI VOLO (Pluto’s Fledgling; 1948) – Pluto
Uccellino: Sergio Luzi
Pluto: Sergio Luzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!