I capolavori di Pippo

Titolo italiano: I capolavori di Pippo
Titolo originale: Goofy’s Greatest Hits

Codice: VS 4765
Durata: 53 minuti
Edizione: Marzo 2000
Distribuzione: Buena Vista Home Entertainment
Tipologia: Vendita
Box: Giallo piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Entertainment
Intro: Disney Video
Promo iniziali: Prossimamente in videocassetta: I Classici – Il libro della giungla (riedizione); I Classici – Tarzan.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: La videocassetta presenta cinque corti della serie di Pippo e due della serie di Topolino, di cui uno presentato in una versione ricolorata. Tutti i cartoon sono privi dei loro crediti ed inseriti all’interno di un programma realizzato riciclando animazioni provenienti da altri prodotti Disney, introdotto da una videosigla in italiano.

Segni particolari: Gawrsh…finalmente Pippo! L’ultimo nastro della raccolta esce in coppia con il volume dedicato a Minni ed è dedicata al buffo spilungone e al suo pensiero “verticale”, come descritto nella simpaticissima videosigla curata da ERMAVILO. Per la prima e unica volta, le animazioni di raccordo funzionano: stavolta vengono sfruttate al massimo le sequenze del film In viaggio con Pippo, per inscenare un divertente dialogo tra Pippo, il figlio Max e il resto della banda, al fine di far apprendere a Max le vere doti di attore del padre. Chiariamoci, le animazioni sono comunque raffazzonate (vediamo Topolino vestito in almeno tre modi diversi), ma l’idea è carina e il filo conduttore stavolta regge bene. Segnaliamo una curiosa incongruenza: il piccolo Junior, figlio di George Geef nel corto Un weekend con papà, viene descritto da Max come sé stesso da bambino!

Ma veniamo ai sette corti: sono presenti due episodi del trio provenienti dalla serie di Topolino, due How To, un corto con pippidi “in costume”, uno dell’alter ego Geef e un ibrido (in Motor mania la caratterizzazione del personaggio dell’uomo medio George – qui Mr. Walker / Mr. Wheeler – non era ancora ultimata al 100%). Nonostante sul retro della fascetta siano segnalati ben tre cartoon “per la prima volta in videocassetta”, l’unico vero inedito è La stazione di servizio di Topolino (con il titolo errato Stazione di servizio), primo corto dove Pippo entra ufficialmente a far parte del trio, mostrato qui in una riedizione ricolorata. Sognano la California (non Ti sogno, California!) e Motor mania erano già stati inseriti all’interno delle videocassette anni ’80 Paperino nel far west e Il mondo di Pippo. Il campione olimpico è invece l’unico caso nell’intera collana in cui è stato conservato il cartello iniziale del cartoon, rimaneggiato in modo da inserire il titolo in italiano accanto all’anno di uscita del corto. Inoltre, in tutti gli episodi dove sono presenti didascalie in lingua originale, sono stati aggiunti dei sottotitoli in italiano.
Peccato comunque non aver inserito nella compilation il primo corto della serie di Pippo, Pippo e Wilbur…tuttavia la scelta riassume in maniera abbastanza completa la carriera del polivalente Goofy.

Vittorio Amandola è il protagonista assoluto del doppiaggio italiano di questa vhs, prestando la sua voce a Pippo in una delle sue ultime interpretazioni. La continuità vocale è garantita anche da Simone Crisari sul figlio Max, che già aveva doppiato il personaggio nella serie Ecco Pippo!.
Rimandando alla scheda della riedizioni per i crediti tecnici completi, segnaliamo che nei corti Pippo e il dormire e Un weekend con papà la voce narrante abituale di Mario Bardella è intervallata all’inizio da due diversi colleghi. Sergio Tedesco (in uno strascico del doppiaggio storico del corto, già udito in Come divertirsi con Paperino & C.) nel caso del corto dedicato all’insonnia e Teo Bellia nel cartoon che va a concludere la compilation.

Come già sapete, tutte e sei le vhs della serie (questa compresa) saranno rieditate con box cartonato e distribuite in allegato al settimanale Tv sorrisi e canzoni, oltre alle tre che, come già scritto nelle precedenti schede, usciranno anche in allegato con Topolino.

Corti presenti e loro edizione italiana:

◊ Personaggi nelle scene di raccordo:
Pippo: Vittorio Amandola
Max: Simone Crisari
Topolino: Alessandro Quarta
Minni: Paola Valentini
Paperina: Laura Lenghi
Pietro Gambadilegno: Massimo Corvo
Pico De Paperis: Gerolamo Alchieri

LA STAZIONE DI SERVIZIO DI TOPOLINO (Mickey’s Service Station; 1935) – Topolino
Pietro Gambadilegno: Massimo Corvo
Topolino: Alessandro Quarta
Paperino: Luca Eliani
Pippo: Vittorio Amandola

• IL TRASLOCO (Moving Day; 1936) – Topolino
Pietro Gambadilegno: Riccardo Barbera
Topolino: Gaetano Varcasia
Paperino: Luca Eliani
Pippo: Vittorio Amandola

IL CAMPIONE OLIMPICO (The Olympic Champ; 1942) – Pippo
VFC: Mario Bardella

PIPPO E IL DORMIRE (How to Sleep; 1953) – Pippo
VFC: Sergio Tedesco (solo prima battuta) / Mario Bardella
Donna: Paola Giannetti
Datore di lavoro:
Pippo: Vittorio Amandola

SOGNANO LA CALIFORNIA (Californy’er Bust; 1945) – Pippo
Narratore: Michele Kalamera
Cavallo:

MOTOR MANIA (Motor Mania; 1950) – Pippo
VFC: Michele Kalamera
Sig. Wheeler / Sig. Walker:
Automobilisti: Luigi Ferraro (e altri)
Strillone: Luigi Ferraro

UN WEEKEND CON PAPÀ (Father’s Week-End; 1953) – Pippo
VFC: Teo Bellia (solo prime battute) / Mario Bardella
Moglie di Pippo: Rosalba Caramoni
Junior:
Vicini di casa:

Precedente Speciale: Una dea nella primavera del 1935 Successivo I capolavori di Pippo (riedizione editoriale "Tv sorrisi e canzoni")

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.