3, 2, 1…è Natale!

Titolo italiano: 3, 2, 1…è Natale!
Titolo originale: Countdown to Christmas

Codice: VS 4961
Durata: 95 minuti
Edizione: Dicembre 2002
Distribuzione: Buena Vista Home Entertainment
Tipologia: Vendita
Box: Nero piccolo in plastica rigida
Messaggio antipirateria: BV Home Entertainment
Intro: Shooting Star
Promo iniziali: Prossimamente al cinema: I Classici – Il pianeta del tesoro; Prossimamente in videocassetta: La carica dei 101 II: Macchia, un eroe a Londra, Ritorno all’isola che non c’è; Disponibile in videocassetta: I Classici – Lilo & Stitch.
Promo finali: Assenti.
Contenuto: la vhs contiene una compilation di cinque corti classici, più i “mini classici” Il principe e il povero e L’asinello. Tutti i cartoon sono intervallati da frammenti del brano musicale che dà il titolo al programma, mentre sullo schermo si aprono le caselle di un calendario dell’avvento disneyano. Nelle series card dei corti classici, i nomi dei protagonisti sono stranamente riscritti in italiano, così come i titoli di tutti gli episodi.

Segni particolari: la compilation natalizia di cui stiamo per parlare è veramente atipica, quindi sedetevi accanto al camino acceso e inforcate gli occhiali da vista.
Dopo i messaggi antipirateria, i promo e il bumper stile “Shooting Star”, il cartello italiano che potete vedere nell’immagine qui sopra apre la compilation. Subito dopo, la bellissima voce di Renata Fusco intona il brano 3, 2, 1…è Natale!, che dona il titolo allo stesso programma, mentre sullo schermo compare un’immagine un po’…disarmonica. Diverse animazioni della banda Disney, proveniente da corti vari, sono incollate insieme su uno sfondo di un paesaggio natalizio e innevato: ci sono il Topolino de Il principe e il povero, lo Zio Paperone del Canto di Natale di Topolino, mentre Paperino, Pippo e Minni sono intenti a cantare il motivo che intonavano ne L’albero di Natale di Pluto. Man mano che l’immagine si allontana, scopriamo che tutta la raffigurazione è stampata su un calendario dell’avvento, appeso al muro (d’oro?) di una stanza addobbata ovviamente in stile natalizio (immagine sottostante). La voce fuori campo di Marco Vivio interrompe momentaneamente il canto e ci introduce il programma. Siamo quindi pronti a partire: le caselle del calendario dell’avvento cominciando ad aprirsi e dietro una di esse si cela il primo cartoon: Il principe e il povero, dal 1990.

Sia Il principe e il povero che L’asinello, gli unici due corti all’interno di questa compilation più lunghi dei canonici sette minuti, non venivano distribuiti in videocassetta dal periodo ’92-’95, quello della collana dei Miniclassici. Anche in questo caso, come nel master contenuto nella vhs del 1992, i titoli di apertura italiani sono appiccicati su un fermo immagine che interrompe l’animazione iniziale, anche se qui il carattere utilizzato per il titolo è differente. Anticipiamo che quella dei titoli italiani sarà una questione che occuperà diverso spazio nella presente scheda. Il cartoon di Topolino scorre fino ai crediti finali integrali (!) nella loro versione internazionale, dopodiché si ritorna nella stanza addobbata per aprire altre caselle dell’avvento e godere di un’altra piccola parte del brano musicale. Dalla nuova casella emerge il faccione di Pippo, che introduce l’How to del 1941 L’arte di sciare. Fin qui tutto bene, se non fosse che nella classica series card che precede il cartello del titolo, il nome di Goofy è riscritto…in italiano! Anche in alcuni corti proiettati nei cinema nostrani le series card erano state tradotte nella lostra lingua, ma almeno nel mondo dell’home video questa è la prima volta che succede. Ovviamente in questo caso le scritte sono state sovrapposte elettronicamente, ma il lavoro effettuato è a nostro avviso molto buono, tale che in alcuni casi la scritta italiana non sembra essere stata inserita successivamente (clamorosa la series card di Topolino per il corto Gli alpinisti, anche se è un po’ inusuale leggere “A Walt Disney Topolino in Technicolor”). E’ un peccato però che i cartelli finali dei singoli episodi, con il classico “The end”, siano stati lasciati in originale.
Abbiamo incollato qui sotto le immagini delle series card “italianizzate” per i corti classici presenti nella vhs; precisiamo che quella della Silly Sognando fra le stelle è proposta nella sua versione originale.

Non è finita: anche le title card dei corti sono in italiano! Il caso più curioso è proprio quello de L’arte di sciare, dove l’originale “pronounced SHEEing” diventa un improbabile “pronunciato SSSCCI” (nel cartello italiano originale, trasmesso tra l’altro sul piccolo schermo, la nota a margine viene direttamente eliminata). I cartelli sono ovviamente riscritti digitalmente al pari delle series card; precisiamo che per ancor più ovvi motivi nell’edizione in DVD di 3, 2, 1…è Natale! i cartelli sono tutti in lingua originale. Abbiamo già detto del cartello de Il principe e il povero: allo stesso modo (“bloccando” un solo fotogramma e lasciando il resto dei titoli in originale) è stato realizzato il cartello italiano del titolo de L’asinello, il medesimo presente nella vhs uscita nel 1995. Gli altri cartelli italiani sono invece davvero ben fatti. Resta comunque il rimpianto di non aver utilizzato i bellissimi cartelli cinematografici italiani d’epoca, almeno nel caso dei due “mini classici” appena citati.
Alla fine del corto di Pippo, la storia si ripete: mentre in sottofondo scorre un’altro verso del brano iniziale, si aprono altre caselle del calendario disneyano dell’avvento, fino a raggiungere quella che conterrà il prossimo cartoon.

Come sempre ben realizzato il doppiaggio italiano del prodotto, che ripesca ovviamente i doppiaggio pre-esistenti per i singoli frammenti e doppia dal nuovo gli intermezzi musicali con la direzione di ERMAVILO e la voce cantante di Renata Fusco ed affida invece, su direzione del veterano Leslie James La Penna, la voce narrante dei frammenti al bravo Marco Vivio. Questa volta La Penna firma anche i dialoghi italiani della compilation e, nel cartello coi crediti di doppiaggio allegato a fine nastro, è accreditato anche Yuri Bedini come assistente al doppiaggio.
L’illustrazione di fattura internazionale impressa sulla fascetta è davvero deliziosa: dalla finestra di una baita innevata si affacciano Topolino, Paperino, Pippo e il trio di nipotini, intenti a giocare con gli addobbi e proprio con il calendario dell’avvento. Sul retro troviamo alcune illustrazioni ispirate ai corti contenuti nel nastro: quella principale mostra un Pippo sugli sci, simile a quello de L’arte di sciare, mentre i riquadri si rifanno a L’asinello, Gli alpinisti (anche se il Topolino disegnato non è quello anni ’30 del cartoon) e al corto Paperino e le palle di neve.

Corti presenti e loro edizione italiana:
• IL PRINCIPE E IL POVERO (The Prince and the Pauper; 1990) – Topolino
Edizione italiana – Il principe e il povero

• L’ARTE DI SCIARE (The Art of Skiing; 1941) – Pippo
VFC: Mario Bardella
Pippo: Vittorio Amandola

• GLI ALPINISTI (Alpine Climbers; 1936) – Topolino
Paperino: Luca Eliani
Topolino: Gaetano Varcasia

• PAPERINO E LE PALLE DI NEVE (Donald’s Snow Fight; 1942) – Paperino
Paperino: Luca Eliani
Qui: Laura Lenghi
Quo: Laura Lenghi
Qua: Laura Lenghi

• SOGNANDO FRA LE STELLE (Wynken, Blynken and Nod; 1938) – Silly Symphony
Silly doppiata in italiano con la direzione musicale di ERMAVILO

• PROVVISTE PER L’INVERNO (Winter Storage; 1949) – Paperino
Cip: Antonella Rinaldi
Ciop: Teo Bellia
Paperino: Luca Eliani

• L’ASINELLO (The Small One; 1978) – Special Cartoon
Edizione italiana – L’asinello 

Precedente Winny Puh a tu per tu Successivo Pippo nel pallone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.